Per la mancanza d’acqua non esiste vaccino



Aquaplus, energia per la vita.

Aquaplus non è solo un progetto, è una realtà che ha bisogno di essere raccontata nella sua interezza, evidenziando il ruolo fondamentale che questa associazione ricopre nel portare l’acqua in tutto il mondo sottosviluppato, e prima di tutto in Africa. Ciò che rende unico Aquaplus è il “Plus”, cioè il fatto che non si tratta soltanto di portare l’acqua, ma, insieme all’acqua sana, di fornire aiuto alle popolazioni destinatarie dei progetti Aquaplus insegnando loro a utilizzare al meglio le potenzialità del proprio territorio e a generare da tutto questo altre attività che possano diventare fonti di reddito. Per raccontare quindi Aquaplus e i suoi mille volti abbiamo messo insieme un pool di persone e di strumenti di comunicazione che però, come accade in un’orchestra, vanno accordati e magistralmente diretti. Innanzitutto il sito di cui si occupa la rotariana Chiara Giudici; poi i social Facebook e Instagram gestiti da Alessia Usuelli, Monique Nessim che si occupa invece di LinkedIn, e ora è in preparazione anche una vera e propria campagna pubblicitaria, da veicolare sull’house organ del Rotary e su tutti i media che vorranno regalarci un po’ di spazio. Cosa si dice? Che la mancanza d’acqua è un problema più grave del Covid-19, che non c’è vaccino che curi la mancanza d’acqua e soprattutto che se non facciamo qualcosa adesso, fra trent’anni la desertificazione avrà raggiunto proporzioni inenarrabili. Ma tutto questo non basta. Il vero valore di questi strumenti sta nella capacità di chi li coordina e li gestisce di creare e fidelizzare un pubblico che lo/la segua e che collabori con lui/lei nel diffondere i messaggi lanciati via LinkedIn, Facebook, Instagram. In tutte le pagine social di Aquaplus, oltre allo strumento del “mi piace” c’è la possibilità, per i follower dell’associazione, di invitare i propri amici a fare lo stesso, di invitare i propri amici e contatti agli eventi proposti, di condividere i contenuti dei post sulla propria pagina Facebook o di farsi taggare nei post di chi amministra la pagina in questione. Se ogni rotariano che segue le attività del gruppo facesse attività di proselitismo condividendo anche sui propri profili social i contenuti delle pagine Aquaplus probabilmente si raggiungerebbero indici di notorietà e visibilità significativi in breve tempo. Condividere è la parola d’ordine dei social, ma è anche un forte valore rotariano. Allora condividiamo Aquaplus, creiamo armonia, coinvolgiamo il nostro pubblico e impariamo a crescere insieme: il passaparola ci aiuterà poi a ottimizzare gli sforzi e a moltiplicare le opportunità. Aquaplus, energia per la vita!

Alessia Usuelli membro della Commissione Progetti e del Comitato di Redazione del R.C. Milano Linate e membro del Gruppo di Comunicazione Aquaplus Segui Aquaplus sui canali social: Facebook, Instagram e LinkedIn.




1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti